Passa a livello superiore
Accesso
Servizi riservati

Missione
 L’Associazione Bancaria Italiana è una associazione volontaria di banche e di soggetti giuridici elencati all’articolo 3, senza finalità di lucro, che svolge le proprie attività ai sensi del presente Statuto e, per quanto in esso non previsto, secondo le norme contenute nella Costituzione della Repubblica e negli articoli 36 e seguenti del codice civile.
L’Associazione promuove la cultura della legalità, della sana e prudente gestione bancaria, la conoscenza e la coscienza dei valori etici e sociali, dei comportamenti ispirati ai principi della corretta imprenditorialità e di realizzazione di un mercato libero e concorrenziale.
In questi ambiti l’Associazione:
  • rappresenta, tutela e promuove i legittimi comuni interessi degli Associati, nonché interessi legittimi specifici di uno o più Associati, purché tali interessi non siano in conflitto con quelli comuni;
  • tutela e promuove la reputazione e l’immagine degli Associati;
  • favorisce la diffusione dell’educazione societaria, finanziaria e al risparmio.
L’Associazione promuove iniziative per la crescita ordinata, stabile ed efficiente delle imprese bancarie e inanziarie, in un’ottica concorrenziale coerente con le normative nazionali, dell’Unione Europea e internazionali.
L’Associazione concorre a promuovere forme di collaborazione che consentano di perseguire più ampie finalità di progresso e sviluppo.
L’Associazione ha Sede centrale in Roma e Sedi a Milano e Bruxelles e può istituire sedi ed uffici in altre città dell’Italia, dell’Unione Europea e di Paesi terzi. 
 
Per il perseguimento dei suoi scopi l’Associazione: 
 

a) organizza e favorisce l’organizzazione di studi e dibattiti, cura la diffusione della conoscenza e la formazione in particolare delle tematiche economiche, finanziarie e giuridiche e favorisce la circolazione delle informazioni fra gli Associati o fra essi ed altri enti economici e finanziari;

 

b) sollecita l’innovazione normativa nazionale, dell’Unione Europea ed internazionale nelle materie che interessano gli Associati;

 

c) definisce linee unitarie per gli Associati sui rapporti di lavoro e sulle politiche dell’occupazione nei confronti delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle altre organizzazioni di rappresentanza imprenditoriale;

 

d) nell’ambito delle linee di cui al precedente punto c), per gli Associati che conferiscono apposito mandato e corrispondono specifici contributi: 

  • tutela i legittimi comuni interessi per quanto attiene ai rapporti di lavoro con i dipendenti;
  • collabora in ogni sede per la risoluzione di problemi e di questioni inerenti ai predetti rapporti di lavoro;
  • li rappresenta nel regolamento dei rapporti di lavoro (compresa la stipulazione di contratti collettivi) nei confronti delle organizzazioni sindacali dei lavoratori, con la facoltà di trattare e di risolvere, mediante accordi, le eventuali vertenze connesse con i rapporti di lavoro;
  • svolge attività di informazione, di consulenza e di assistenza nel campo delle relazioni sindacali e nella gestione dei rapporti di lavoro in genere; compie altresì ogni attività utile per il perseguimento degli scopi indicati sopra;

e) sollecita e contribuisce a promuovere l’adozione di processi di ammodernamento delle pubbliche amministrazioni per consentire un sempre più efficiente funzionamento delle imprese bancarie e finanziarie ed un contesto competitivo dell’economia nazionale;

f ) svolge attività di informazione, assistenza tecnica e consulenza a favore degli Associati;

g) elabora, nel pieno rispetto dei principi di libera concorrenza, codici etici e di comportamento, ne promuove l’adozione da parte degli Associati e collabora ad iniziative assunte in tal senso da altri organismi, nazionali ed internazionali;

h) collabora con amministrazioni ed istituzioni pubbliche, con organizzazioni economiche e sociali, con enti e associazioni alla soluzione delle questioni che interessano il settore creditizio e finanziario, nonché di problemi di più generale interesse per l’Italia e per l’Unione Europea;
i) promuove - ai fini della razionalizzazione dei servizi e nel pieno rispetto dei principi della libera concorrenza - iniziative di collaborazione tra gli Associati;
j) incentiva lo sviluppo professionale dei prestatori d’opera, sia svolgendo, direttamente o indirettamente, attività di formazione, sia collaborando al rafforzamento ed alla valorizzazione dell’attività di formazione svolta da scuole specializzate e/o da gruppi di Associati;
k) dirime in via conciliativa eventuali contestazioni fra gli Associati ed assume incarichi conferiti allo stesso fine;
l) svolge ogni altra attività comunque utile per il raggiungimento dei suoi fini statutari.


L’Associazione aderisce alla Federazione delle banche, delle assicurazioni e della finanza e alla Federazione Bancaria Europea per il perseguimento degli scopi statutari.
L’Associazione e coloro che per essa operano perseguono gli scopi statutari nel rispetto delle norme italiane e dell’Unione Europea ed ispirano i propri comportamenti al Codice etico che è parte integrante del presente Statuto. 

 
Sommario dei contenuti:
Costituzione, sede e scopi - Associati - Organi (Assemblea, Consiglio, Comitato esecutivo, Presidente, Comitato di presidenza, Collegio sindacale, Direttore generale, Probiviri) - Organismi tecnici (Commissioni regionali, Comitati tecnici, Gruppi di lavoro) - Durata e cessazioni - Regolamento elettorale - Norme speciali - Codice etico
 
 
 
Premessa
La missione dell’Associazione Bancaria Italiana (d’ora in avanti: l’ABI o l’Associazione) è definita dal suo Statuto.
Consapevole della rilevanza del proprio ruolo, l’ABI interpreta la sua missione proponendosi come forza culturalmente propulsiva delle imprese bancarie e finanziarie, al servizio degli Associati, per lo sviluppo economico, sociale, culturale e civile del Paese.
Il Codice Etico (d’ora in avanti: il Codice), con la Carta dei Valori e il Modello Organizzativo, costituisce il frutto di un lavoro che ha coinvolto tutti i livelli associativi con l’obiettivo di focalizzare e condividere valori, principi e regole.
 

 

Premessa
La Carta dei Valori rappresenta la Costituzione dell’Associazione, in quanto contiene i Valori fondamentali in cui essa e le persone che prestano la loro attività lavorativa in ABI si riconoscono e sono chiamate a riconoscersi.

La Carta dei Valori:

  • connota l’identità associativa
  • qualifica lo stile di lavoro, orientandolo verso obiettivi prioritari realmente comuni
  • migliora le modalità di lavoro
  • accresce l’efficienza dell’Organizzazione in termini di tempi, priorità reali, chiarezza degli obiettivi e qualificazione dei contenuti.

La Carta dei Valori non risolve aspetti organizzativi e culturali, ma si pone come supporto nei processi di cambiamento.
Per tutti questi motivi, la Carta è essa stessa un Valore.
 
La nostra Missione
Rappresentiamo, tuteliamo e promuoviamo gli interessi comuni dei nostri Associati, coordinandoli con quelli del Paese e dell’Europa, considerato il quadro internazionale di riferimento. Lo facciamo ispirandoci a principi di efficienza e sostenibilità, basati sulla valorizzazione del contributo di tutte le persone che fanno parte dell’Associazione.
 
La nostra Visione
Vogliamo essere forza trainante delle Imprese bancarie e finanziarie, al servizio degli Associati, per lo sviluppo del Paese e dell’Europa.
 
I nostri Valori
I nostri comportamenti si ispirano a 8 Valori: Consapevolezza, Appartenenza, Responsabilità, Rispetto, Efficienza, Professionalità, Disponibilità, Comunicazione.
 
L’interazione fra i Valori della Carta
La Consapevolezza del ruolo dell’Associazione, e del nostro ruolo al suo interno, sviluppano l’Appartenenza all’Organizzazione, il nostro senso di Responsabilità e di reciproco Rispetto. La sfida dell’Efficienza richiede la crescita continua della nostra Professionalità. La Disponibilità e la Comunicazione creano inclusione, promuovendo ciò che siamo e ciò che facciamo.
 
I Valori della Carta non resteranno sulla carta
I Valori comuni che si fanno azione resistono nel tempo e generano fiducia e comprensione reciproca. Lavoriamo trasformando in azioni i concetti della Carta. Operiamo condividendo la lettera e lo spirito della Carta. Testimoniamo con l’esempio l’attuazione dei Valori, consapevoli che essi rappresentano per tutti un primario punto di riferimento per la crescita delle persone e dell’Associazione.
Nella Carta, i Valori dell’ABI sono anche declinati in base alle nostre interazioni quotidiane, che identifichiamo nelle seguenti: la persona e l’Organizzazione; la persona e le altre persone, l’Organizzazione e la persona (rivolto a chi, nel suo ruolo rappresenta, ai vari livelli, l’Organizzazione); la persona e gli stakeholder (principalmente i nostri Associati e poi tutti gli altri interlocutori esterni).
 

 
 

The Italian Banking Association - ABI - is a voluntary non-profit organization. Its purpose is to represent, defend and promote the interests of its member banks and financial intermediaries. It works, in this framework, for the development of the awareness in society and within the banking and financial system of the social and behavioral values that follow from entrepreneurial principles and from the formation of open and competitive markets. Specifically, ABI undertakes initiatives for the orderly, stable and efficient growth of the banking and financial system, in a competitive outlook consistent with Italian and European Union law. In pursuit of these purposes:

  • The Association holds conferences and debates on banking and financial issues and on more general economic and social themes, not only in the national framework, and seeks to disseminate information and knowledge on these issues, fostering exchange of information among its members and between these and other economic and financial entities.
  • It works for national, European, and international regulatory reform in the areas affecting the banking and financial system.
  • It establishes uniform lines of conduct on labour relations and employment policies within the banking system and in trade union relations. In this regard, on behalf of the members that have made it their bargaining agent, it engages in specific activities of representation and consultation in protection of their interests in labour relations with their employees, including signing collective bargaining agreements.
  • It performs informational activities, technical assistance and consultation for its members.
  • It develops codes of conduct and works for their adoption by members, also collaborating in relevant initiatives undertaken by other national and international bodies.
  • It collaborates at national and international level with government agencies and departments and public institutions, economic and social organizations, institutions and associations for the solution of questions involving the credit and financial industry and problems of more general interest.
  • It promotes, in cooperation with the members and in accordance with the principles of free competition, initiatives to rationalize services.
ABI also represents the Italian credit and financial system in all international fora: above all, in view of the continuous engagement and full competence involved, vis-à-vis the European Banking Federation and the European Mortgage Federation.

 

  • Stampa
  • Bookmark