Passa a livello superiore
Accesso
Servizi riservati

Internazionalizzazione

Come previsto dallo Statuto, l’Associazione “sollecita l’innovazione normativa nazionale, dell’Unione europea e internazionale nelle materie che interessano gli Associati”, “svolge attività di informazione, assistenza tecnica e consulenza a favore degli Associati”. In conformità a tali previsioni, le attività che l’ABI svolge a livello internazionale possono essere ricondotte a due filoni principali di attività: la rappresentanza degli interessi e il supporto alle banche che operano per favorire l’internazionalizzazione delle imprese.

Rappresentanza degli interessi
Dopo la crisi finanziaria del 2008, gli indirizzi sulla regolamentazione bancaria e finanziaria si sono accentrati progressivamente in organismi sovranazionali (es. Comitato di Basilea, G20, Fsb, Iosco, Fmi, Iasb), allo scopo di definire regole uniformi in virtù della accentuata interconnessione a livello globale dei mercati finanziari e la loro esposizione a rischi comuni.
L’attività di rappresentanza di interessi si esplica durante l’intero processo di formazione delle norme, includendo anche la cosiddetta fase di “pre-norma”, ossia la definizione di indirizzi e standard comuni a livello sovranazionale e internazionale.
Sul piano continentale, la nascita dell’Unione bancaria europea ha rafforzato il ruolo delle relative istituzioni in materia finanziaria (Parlamento, Commissione e Consiglio), conferito nuove prerogative alla Banca centrale europea (Bce), al Meccanismo di vigilanza unico (Ssm), al Meccanismo di risoluzione unico (Srb) e incentivato la produzione normativa delle tre Autorità di supervisione (Eba, Esma, Eiopa).
Al passo con questa evoluzione, l’ABI aderisce peraltro da anni alla Federazione bancaria europea, alla Federazione ipotecaria europea e partecipa al Comitato bancario per gli affari sociali. Il presidio internazionale ed europeo è stato pertanto consolidato attraverso l’istituzione del ‘Servizio per la rappresentanza europea’.

 

Banche e Imprese
L’Associazione da sempre supporta le banche in tutte le attività a sostegno dell'internazionalizzazione delle banche e delle imprese. Questo filone di attività si sostanzia attraverso:

  • l'assistenza tecnica alle banche mediante l'elaborazione, la revisione ed il monitoraggio degli strumenti pubblici a sostegno dell'internazionalizzazione delle imprese;
  • la realizzazione di iniziative volte a favorire l'operatività delle banche nel comparto dell'export e degli investimenti delle imprese sui mercati esteri;
  • la gestione dei rapporti istituzionali con soggetti nazionali ed esteri (Ministero attività produttive, Ministero affari esteri, Banca d'Italia, Ice, Sace, Simest, Confindustria, Associazioni bancarie estere e Organismi multilaterali). 
 
L'ABI Country Risk Forum è un osservatorio promosso dall'Associazione bancaria italiana per l'analisi dei rischi economico finanziari ...
 

​Eventi finalizzati alla promozione dell'Italia sui mercati internazionali che l'ABI organizza in collaborazione con Confindustria ed Ice ...

 
 ABI, Cassa depositi e prestiti, Sace e Simest hanno sottoscritto la nuova Convenzione Export banca 2013 che sostituisce quella ...
Documenti correlati
Elenco delle reti estere aggiornato a gennaio 2015
News correlate
Dalle banche un miliardo di euro per finanziare le imprese italiane in India
Dalle banche oltre 1,5 miliardi per l'internazionalizzazione delle imprese
Per rafforzare la cooperazione tra Italia e Corea e stringere nuove partnership
  • Stampa
  • Bookmark