Passa a livello superiore
Accesso
Servizi riservati

Piemonte: segnali di ripresa e credito in movimento
(1 dicembre 2017) Nel 2017 il quadro macroeconomico della Regione si avvia verso una fase di rilancio: oltre 96 miliardi di euro a famiglie e imprese locali. Sabato 2 dicembre la tappa a Torino degli “Incontri per lo sviluppo del Territorio” dell’ABI
​​
​L’economia piemontese nel corso del 2017 sta registrando un consolidamento dell’attività economica: la produzione industriale in costante crescita dai livelli del 2013, soprattutto per quanto riguarda i settori di specializzazione – alimentare, chimica, metalmeccanica – e le imprese di minori dimensioni. Nell’edilizia invece non emergono ancora segnali significativi di ripresa, nonostante il recupero del mercato immobiliare. Graduale, quindi, il recupero dell’accumulazione di capitale grazie al miglioramento della situazione economico - finanziaria delle imprese, le favorevoli condizioni di accesso al credito e le politiche di incentivi fiscali.
Concentrando pertanto l’attenzione sull’evoluzione del credito, secondo i dati disponibili, emerge che a fine giugno 2017 i finanziamenti bancari sono ammontati a oltre 96 miliardi, segnando una crescita annua di oltre l’1%, di cui 40 alle famiglie e 56 alle imprese.
I dati delineano un quadro nitido in vista dell’incontro di sabato 2 dicembre a Torino, ulteriore tappa degli Incontri per lo sviluppo del Territorio dell’ABI. L’iniziativa è stata avviata per raggiungere i territori, attraverso un modello di partecipazione diretta, e “spiegare” da vicino cosa fanno ogni giorno le Banche per il Paese.
 
Finanziamenti a famiglie e imprese
I finanziamenti delle banche alle imprese locali (comprese le famiglie produttrici) hanno superato 56 miliardi di euro a giugno 2017, alle famiglie consumatrici sono andati 40 miliardi.
A fronte di ciò, il settore bancario sconta ancora la scia della difficile congiuntura economica con il risultato che, sempre a giugno 2017, il rapporto sofferenze/impieghi è risultato pari a circa il 10%, ancorché in miglioramento, con sofferenze per oltre 11 miliardi di euro.
Buono l’andamento dei depositi, segno di una costante fiducia dei risparmiatori: complessivamente oltre 108 miliardi di euro pari ad un incremento del +2,6%.
 
Banche in Piemonte
La struttura del settore bancario regionale, secondo i dati più recenti, vede attive sul territorio 79 banche, di cui 29 con sede nella regione, per un totale di 2.364 sportelli.
Gli Atm (sportelli bancomat) sparsi sul territorio sono 3.515 unità; i Pos (apparecchiature necessarie per pagare con il Bancomat direttamente nei negozi) 164.959.
Nella regione i lavoratori bancari sono l’8,8% del totale nazionale di settore che ha toccato 300.000 unità. 





  • Stampa
  • Bookmark