Passa a livello superiore
Accesso
Servizi riservati

Struttura
La struttura organizzativa dell’Associazione bancaria italiana si articola in una Vice Direzione Generale, quattro Direzioni e due Servizi, a loro volta strutturati in Uffici, che costituiscono l'unità base dell'organizzazione.
Le Direzioni, i Servizi e gli Uffici collaborano tra loro nel perseguimento della missione e degli obiettivi comuni dell'Associazione garantendo, in un'ottica interdisciplinare e interfunzionale, lo scambio delle informazioni e delle esperienze.
Vice Direzione Generale
La Vice Direzione Generale coadiuva il Direttore Generale nell'esecuzione delle delibere degli Organi statutari e nell'esercizio delle sue funzioni ed ha la responsabilità di supervisionare le attività di carattere economico, finanziario e giuridico, realizzate per il conseguimento della missione dell'ABI promuovendo a tal fine il coordinamento delle attività delle unità organizzativa.
In coordinamento continuativo con il Direttore Generale, ha il compito di:
  • partecipare ad incontri cd eventi istituzionali, anche in accompagnamento ai Vertici dell'Associazione; individuare le priorità da gestire per poi valutare le urgenze e le iniziative da intraprendere per farvi fronte;
  • coordinare le informazioni da e verso Presidente e Direttore Generale, garantendo immediata risposta alle urgenze che si dovessero manifestare.
In attuazione delle suddette responsabilità e compiti, svolge i seguenti incarichi:
  • coordina le attività dell'Associazione, la produzione e la diffusione di documenti e/ o altre manifestazioni verso l'esterno, destinati ai propri Organi e/ o Associati e/ o a terzi;
  • valuta la documentazione per le riunioni degli Organi Statutari;
  • coadiuva il coordinamento delle attività dei Comitati Tecnici (ad eccezione del CASL);
  • firma la documentazione di particolare rilievo individuata in base all'importanza dei contenuti dell'attività e alla rilevanza dei destinatari Qettere circolari, pareri, lettere a singoli Associati, Autorità e altri Stakeholder, ecc.);
  • approva i contenuti destinati ai media e al "pubblico", prima dell'invio al Direttore Generale e al Presidente;
  • assicura il coordinamento nel processo di valutazione e formulazione di posizioni su proposte di legge o emendamenti, delle relative eventuali proposte di modifica e modalità di presentazione, garantendo che le proposte legislative siano disponibili al Presidente, in assenza del Direttore Generale;
  • coordina le attività volte alla predisposizione delle audizioni;
  • valuta preventivamente i contenuti e le modalità di presentazione delle posizioni ABI (consultazioni, position paper ed altro);
  • approva specifiche attività (organizzazione di eventi, circolari, partecipazione in qualità di docente o relatore di una risorsa ABI a eventi interni/ esterni, pubblicazione di rapporti periodici) e predispone per il Direttore Generale le eventuali proposte agli Organi dell'Associazione;
  • propone al Direttore Generale per approvazione i documenti del sistema di pianificazione (Piano annuale dell'Associazione, grado di raggiungimento degli obiettivi, Consuntivo e Relazione annuale) e autorizza i piani operativi predisposti dalle unità organizzative;
  • individua nuclei di coordinamento (team) interfunzionali, sulla base delle priorità indicate nel Piano annuale dell'ABI, informandone il Direttore Generale.
Il Vice Direttore Generale coordina l'attività istruttoria dei Coordinamenti tematici e ne gestisce le attività riportandone gli esiti al Direttore Generale. I Coordinamenti sono 4 e operano in logica interfunzionale sulle specifiche tematiche di competenza:
  • Comunicazione
  • Atti legislativi (legge di bilancio e altri provvedimenti legislativi di alta rilevanza per il settore);
  • CCNL e accordi di rilievo con le OO.SS.
  • Attività Regolamentari.
Relazioni europee
La Direzione ha la responsabilità di assicurare e promuovere, in coerenza con quanto previsto dal Regolamento di Organizzazione e Funzionamento:
  • i rapporti con il Parlamento Europeo e le altre istituzioni e Organizzazioni comunitarie e internazionali, gestendo e rendendo disponibile, in coordinamento con le altre unità organizzative dell'Associazione, il flusso di informazioni di interesse dell'ABI e dei suoi Associati;
  • la visibilità e la rappresentatività del mondo finanziario italiano verso le istituzioni internazionali, comunitarie e non, per agevolare il processo d'integrazione del mondo bancario e finanziario italiano sulle più importanti piazze finanziarie europee;
  • il collegamento tra l'ABI e le Istituzioni Comunitarie nelle materie di competenza, al fine di intensificare relazioni portando all'attenzione delle istituzioni dell'Unione Europea le problematiche e le esigenze delle banche operanti in Italia;
  • la gestione delle informazioni provenienti dalle diverse unità organizzative di ABI sulle materie inerenti le attività comunitarie;
  • il supporto ai Vertici nella definizione delle opportune azioni di rappresentanza europea, anche organizzando eventi.

Riportano alla Direzione la sede di Bruxelles e l'unità di Francoforte.

Relazioni istituzionali e media
La Direzione ha la responsabilità di assicurare e promuovere, in coerenza con quanto previsto dal Regolamento di Organizzazione e Funzionamento:
  • la valorizzazione della reputazione del mondo bancario e finanziario italiano e dell'ABI, rappresentandone le attività presso le Istituzioni e, in generale, presso l'opinione pubblica, in raccordo con i Vertici aziendali;
  • la corretta gestione delle informazioni di interesse nei rapporti con il Parlamento italiano e l'Esecutivo, le Istituzioni pubbliche, le altre Istituzioni e Organizzazioni;
  • la corretta gestione degli aspetti relativi alla comunicazione e ai rapporti con la stampa  locale nelle Regioni e nei territori;
  • la corretta diffusione delle informazioni all'interno dell'Associazione, previa autorizzazione dei contenuti da parte del Vice Direttore Generale e in stretta collaborazione con la Direzione Amministrazione, Risorse Umane e Patrimonio;
  • la valorizzazione e la tutela del patrimonio artistico di ABI, in stretta collaborazione con la Direzione Amministrazione, Risorse Umane e Patrimonio;
  • la gestione della Biblioteca e dell'Archivio storico dell'Associazione;
  • il coordinarnento della Segreteria di Presidenza.

Riportano direttamente alla Direzione:

  • l'Ufficio Rapporti istituzionali
  • l'Ufficio Stampa e comunicazione

Sindacale e del lavoro
La Direzione ha la responsabilità di assicurare e promuovere, in coerenza con quanto previsto dal Regolamento di organizzazione e funzionamento ed anche in relazione al conferimento del mandato sindacale:

  • la stipula dei contratti collettivi e degli accordi nazionali di lavoro;
  • l'assistenza e la consulenza generale e specialistica agli Associati sulle materie relative al mercato del lavoro, alle relazioni sindacali, alle assicurazioni sociali, all'organizzazione e alla gestione delle risorse umane, al diritto del lavoro;
  • il monitoraggio dell'evoluzione a livello domestico ed europeo delle politiche del lavoro, delle relazioni sindacali e della disciplina del lavoro gestendo i rapporti con le Istituzioni comunitarie, le Associazioni datoriali europee, il Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, il Sistema delle imprese, le Organizzazioni sindacali dei lavoratori, supportando la promozione, in tali sedi, delle posizioni associative;
  • il presidio dell'evoluzione del contenzioso e della giurisprudenza del lavoro di interesse per il settore creditizio, curando in particolare i rapporti con il Consiglio Superiore della Magistratura e con le strutture giudiziarie;
  • il dibattito e la conoscenza attraverso convegni, seminari, pubblicazioni e iniziative di formazione d'intesa con gli altri uffici dell'Associazione.
Riportano alla Direzione:
  • l'Ufficio Relazioni sindacali e welfare;
  • l'Ufficio Assistenza e consulenza del lavoro;
  • l'Ufficio Affari sociali e politiche del lavoro
 
Amministrazione, Risorse umane e patrimonio
La Direzione assicura, attraverso la prestazione dei propri servizi, il supporto alle attività delle altre unità organizzative dell'Associazione e degli altri Enti promossi dall'ABI, garantendo Ja gestione, da un unto di vista operativo, dei processi di pianificazione e controllo e di amminitrazione nonché l'organizzazione, le risorse umane, tecnologiche, immobiliari e finanziarie.
In dettaglio, ha la responsabilità di assicurare e promuovere, in coerenza con quanto previsto dal Regolamento di Organizzazione e Funzionamento:
  • la redazione dei piani previsionali e dei consuntivi annuali, la rilevazione contabile dei fenomeni aziendali, la redazione del bilancio di esercizio collaborando con la società di revisione per la sua certificazione;
  • il budget annuale e i report periodici rappresentativi dell'andamento della gestione, in base a guanto previsto ed approvato dagli Organi Statutari;
  • la tesoreria, gli incassi dei contributi associativi e degli altri importi dovuti, i pagamenti ai fornitori e gli investimenti della liquidità secondo i limiti previsti dal Regolamento cli Amministrazione;
  • l'approvvigionamento dei beni e dei servizi necessari e tutti gli altri servizi di supporto e funzionamento delle strutture;
  • la gestione amministrativa, finanziaria e patrimoniale nonché la manutenzione del patrimonio immobiliare di proprietà e delle infrastrutture utilizzate;
  • la coerenza, il mantenimento e la corretta predisposizione dei Regolamenti che riguardano organizzazione, funzionamento e amministrazione, rispetto a quanto approvato dagli Organi dell'Associazione e nel rispetto delle norme vigenti;
  • la gestione del personale, la definizione delle linee di sviluppo delle professionalità, la gestione del sistema retributivo e incentivante, la gestione della mobilità interna;
  • il dimensionamento degli organici, la redazione del piano degli Organici e la loro presentazione al Direttore Generale, la corretta attuazione di quanto deliberato in Conutato Esecutivo, attraverso la continua manutenzione ed aggiornamento delle strutture organizzative, degli Ordìni di Servizio, dei Regolamenti organizzativi, delle procedure e del Sistema Professionale;
  • l'attuazione del Decreto Legislativo 81 /08 e i sistenu di gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • l'attuazione del Regolamento Europeo sulla Privacy (GDPR);
  • la diffusione delle informazioni all'interno dell'Associazione, in collaborazione con la Direzione Relazioni Istituzionali e Media;
    il funzionamento delle tecnologie e del sistema informativo, delle infrastrutture e dei processi, garantendone la sicurezza e individuandone interventi evolutivi;
  • i servizi di vigilanza, al fine cli preservare condizioni ottimali di funzionamento e sicurezza a tutti gli Organi e le strutture dell'Associazione.

Riportano alla Direzione:

  • l'Ufficio Amministrazione, bilancio e patrimonio;
    l'Ufficio Risorse umane, organizzazione e tecnologie;
    l'Ufficio Pianificazione, compliance e acquisti

 

 

 

 

 

 

Segreteria generale Organi statutari
Ha la responsabilità di gestire e curare:
  • il supporto necessario all'attività degli Organi deliberativi e consultivi dell'Associazione, nonché del Presidente e del Direttore Generale;
  • la gestione dell'anagrafica degli Associati e il flusso informativo in entrata e in uscita dell'Associazione;
  • i rapporti con le Commissioni Regionali;
  • il cerimoniale istituzionale dell'Associazione.
 
Rapporti con Associazioni europee e attività internazionali
Ha la responsabilità di gestire e curare:
  • le attività e lo sviluppo delle relazioni con European Banking Federation, European Banking lndustry Cornrnittec, International Banking Federation, European Mortgage Federation. Fornisce inoltre il supporto tecnico-organizzativo ai componenti ABI partecipanti ai lavori dei suddetti organismi;
  • le attività e lo sviluppo delle relazioni con gli altri organismi bancari internazionali ai quali l'Associazione partecipa (BIAC, IIF, IIB, ecc.) e con quelli non bancari;
  • la gestione dei rapporti con la rete diplomatica estera in Italia ed italiana all'estero;
  • la partecipazione, a supporto ciel Direttore Generale, ai lavori della cabina di regia istituita presso il MAE/MISE per il coordinamento nazionale pubblico-privato in materia di internazionalizzazione delle imprese italiane e alle e.cl. "missioni di sistema". Coordina inoltre le attività in materia di sanzioni internazionali;
  • gli strumenti finanziari per lo sviluppo dell'export e dell'internazionalizzazione delle imprese, in coordinamento con l'Ufficio Credito e Sviluppo;
  • le attività connesse all'ABI Country Risk Fornm, in coordinamento con l'Ufficio Studi;
  • la partecipazione agli altri organismi a carattere internazionale di volta in volta indicati dal Direttore Generale quali riunioni del IMF, I OSCO e altri Standard Sett:ing Bodies;
  • il supporto alle attività elci Comitati Tecnici relativi alle materie internazionali ed europee
    in coordiamento con le altre unità organizzative dell'ABI.
 
 
 
  • Stampa
  • Bookmark