Accesso
Servizi riservati
Resto al Sud
L’Associazione bancaria italiana ed Invitalia, in attuazione dell’art. 1, comma 14 del decreto-legge 20 giugno 2017, n. 91, hanno sottoscritto la Convenzione che definisce le modalità e i termini in base ai quali le banche aderenti potranno finanziare i soggetti beneficiari della Misura “Resto al Sud”, nonché le modalità di erogazione del contributo in conto interessi ad essi riconosciuto.  
Lo strumento, con una dotazione finanziaria di un miliardo 250 milioni di euro, ha l’obiettivo di incoraggiare la costituzione di nuove imprese nelle Regioni meno sviluppate e in transizione (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) da parte di giovani imprenditori di età compresa tra i 18 ed i 35 anni. 
La spesa ammessa alle agevolazioni “Resto al Sud” sarà coperta da un contributo a fondo perduto per il 35% e, per il restante 65%, da un finanziamento erogato dalle banche che aderiranno alla Convenzione. Il finanziamento bancario può beneficiare di: (i) la garanzia del Fondo di garanzia per le PMI per una percentuale di copertura dell’80% dell’esposizione; (ii)  un contributo a totale copertura della quota interessi della rate di ammortamento. 
Si riportano di seguito il testo della Convenzione e il modulo di adesione che le banche interessate devono compilare e restituire ad Invitalia, a mezzo PEC, all’indirizzo gestioneincentivi@pec.invitalia.it
 
Filtra per
03/01/2018
[220 Kb]
Modelli previsti nella Convenzione ABI-Invitalia
19/12/2017
[6674 Kb]
Sottoscrizione della Convenzione ABI – Invitalia
06/12/2017
[309 Kb]
Sottoscritta da ABI – Mise - Invitalia il 28 aprile 2015
06/12/2017
[82 Kb]
Modulo per l’adesione delle banche
1 
  • Stampa
  • Bookmark