Passa a livello superiore
Accesso
Servizi riservati

Rieti - Palazzo Potenziani Fabri


Palazzo Potenziani Fabri 
FONDAZIONE VARRONE

Via dei Crispolti, 22


 
Palazzo Potenziani Fabri domina il profilo meridionale della città vecchia. Eretto ai margini dello sperone roccioso su cui sorse la Reate sabino-romana, è il risultato di una serie di interventi edilizi volti ad unificare fabbricati preesistenti. Il primitivo nucleo del palazzo risale al XIII secolo, epoca dei Pasimelli. La proprietà del palazzo passa durante la prima metà del XVI secolo alla famiglia Fabri. Sono con ogni probabilità i nuovi proprietari a promuovere nella seconda decade del XVII secolo l’unificazione dei preesistenti edifici in un unico, imponente palazzo. Agli inizi dell’Ottocento, il palazzo risulta diviso tra vari proprietari fra cui la famiglia Potenziani che ne utilizza l’ampia superficie per allocarvi gli uffici amministrativi. Nel 1979 il palazzo, in uno stato di evidente degrado, fu acquistato dalla ​Cassa di Risparmio di Rieti. Il primo, impegnativo intervento di risanamento, recupero e restauro fu eseguito con grande competenza dall’architetto Riccardo Pacini. Attualmente il palazzo è sede della Fondazione Varrone, che ne ha promosso il riassetto creandovi nuovi spazi attrezzati tra cui la sala mostre.
 

Visite guidate ogni ora dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Gruppi di massimo 30 persone. Per informazioni: Nicoletta Balduzzi: n.balduzzi@tiscali.it - Rita Fagiani: rita.fagiani@gmail.com​.​






 

 

 

 

Il palazzo ha partecipato alle seguenti edizioni:

 

  • Stampa
  • Bookmark