Passa a livello superiore
Accesso
Servizi riservati

Banche e Sindacati confermano il loro impegno contro la violenza sulle donne
(25 novembre 2021) Oggi ABI e Organizzazioni sindacali di settore (Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca e Unisin) hanno prorogato fino al 2023 il Protocollo d’intesa del 25 novembre 2019 per andare incontro alle esigenze delle donne vittime di violenza di genere.
    ​Le banche e gli intermediari finanziari aderenti al Protocollo sono infatti impegnati fin dallo scorso 25 novembre 2019 a sospendere il pagamento della quota capitale dei mutui ipotecari e dei prestiti con il corrispondente allungamento del piano di ammortamento per un periodo massimo di 18 mesi nei confronti delle donne vittime di violenza e inserite in percorsi di protezione.  
    “Si tratta di un’ulteriore testimonianza della sensibilità delle Parti sociali su questo delicato argomento”, sottolinea Giovanni Sabatini, Direttore Generale di ABI, “parte di un percorso condiviso che ha anche visto nel 2017 la definizione dell’accordo sindacale sul congedo a favore delle vittime di violenza di genere e nel 2019 la Dichiarazione congiunta in materia di contrasto alle molestie e violenze di genere sui luoghi di lavoro”.  
    L’accordo di oggi è così un contributo alla diffusione di una cultura di contrasto a questo inaccettabile problema sociale.
    • Stampa
    • Bookmark