Passa a livello superiore
Accesso
Servizi riservati

Cresce la mobilità sostenibile come risposta alla pandemia
​(11 giugno 2022) Le banche promuovono e rafforzano le iniziative di mobilità sostenibile, limitando l’impatto sull’ambiente degli spostamenti verso i luoghi di lavoro delle persone e favorendo la conciliazione dei tempi dell’attività lavorativa con quelli della vita privata. Questo in un contesto fortemente segnato dall’impatto della crisi sanitaria da Covid e in cui il processo di transizione energetica assume un ruolo sempre più fondamentale.
    ​La tendenza emerge dall’ultima rilevazione BusinEsSG, che ABI dedica all’integrazione nelle attività bancarie delle dimensioni ambientale, sociale e di gestione d'impresa (acronimo ESG dall’inglese Environmental, Social and Governance), cui hanno partecipato banche che rappresentano circa il 90% del totale attivo di settore, rispetto alle attività svolte nel 2020 e parte del 2021. Secondo l’indagine tutti i rispondenti hanno attivato strumenti di mobilità sostenibile e per favorire l’operatività anche da remoto.
     
    Le iniziative
    L’indagine mette in luce le iniziative attivate. Tra quelle diffuse a tutte le strutture dell’organizzazione prevalgono le videoconferenze tramite piattaforme di videocomunicazione in grado di mettere in relazione più partecipanti a distanza e capaci di supportare riunioni dall’ufficio e da remoto (97,8% del totale attivo delle banche rispondenti); quelle a supporto dello svolgimento dell’attività in modalità agile (92,3%); la collaborazione con le aziende del trasporto pubblico locale (87,6%); il telelavoro (54,3%). 
    Rispetto alle iniziative avviate in via sperimentale, prevalgono quelle che promuovono l’uso di mezzi di trasporto in modalità innovativa e condivisa, quali: utilizzo di veicoli a basso impatto ambientale grazie a servizi di noleggio auto e car sharing (70,1% del totale attivo delle banche rispondenti); spostamenti collettivi dei propri dipendenti tramite, per esempio, navette aziendali o altri mezzi (68,4%); car pooling (66,1%); supporto per la diffusione della micromobilità a due ruote anche elettrica (37,9%). 
    Alcuni rispondenti hanno anche creato degli spazi di lavoro condiviso decentrati per ridurre la necessità di spostamento dei dipendenti.
     
    grafico.png

     
     
     
    • Stampa
    • Bookmark